Ashita no Joe: il miglior Spokon di sempre?

Domande prima di iniziare

Ashita no Joe: il miglior Spokon di sempre?

Concordo con la prima posizione… aggiungo anche che Ashita no Jo trascende il genere e lo sport per quanto preponderante nel fumetto è solo il pretesto per raccontare il dramma dell’uomo (e la classe sociale). Quindi la risposta è si, è il miglior spokon di sempre, anche se è molto riduttivo pensarlo come tale

Differenze tra Anime e Manga

L’anime è molto simile al manga e la seconda serie del 1980 con Osamu Dezaki in stato di grazia è bellissima da vedere anche adesso, a più di 40 anni di distanza.

I manga sportivi non mi piacciono, dovrei leggerlo lo stesso?

Come dicevo sopra, Ashita no Joe trascendo il genere. C’è il pugilato, ma ci sono anche emozioni, sangue e sudore. E’ da leggere.

Gli anime vecchi non mi piacciono, che faccio?

Ashita no Joe, specie la prima serie del 1970 è davvero oldskool e posso capire che chi è abituato ai fan service possa non riuscire a vederlo. Fai così ti recuperi il primo film di animazione (che riassume la prima serie) poi ti metti a guardare la seconda serie (di Dezaki + Araki). Verrai catturato e ti darai del pirla per non aver avuto pazienza nell’apprezzare la serie.

Trama:

Ashita no Joe è un manga drammatico a sfondo sportivo, scritto da Ikki Kajiwara e illustrato da Tetsuya Chiba nel 1968, seguito da un anime nel 1970 e la seconda serie nel 1980

Joe Yabuki è un giovane orfano che vive alla giornata. Un giorno durante una rissa mostra la sua capacità di fare a botte e l’ex pugile Danpei decide di farlo diventare campione.

Tra alti e bassi, vittorie e sconfitte, nemici diventati amici, sogni infranti e piccole gioie, Joe scala la classifica del ranking mondiale.

Ancora adesso Ashita no joe è amatissimo in patria (nel 2006 era ancora stabile alla posizione 4 degli anime più amati) e per la generazione cresciuta negli anni 70 è simbolo di rivolta sociale.

Video e Multimedia su Rocky Joe

Sigla, Lyrics e traduzione in italiano della prima sigla di Ashita no Joe

L’opening Giapponese della prima serie è EPICO nel testo! Tadake Tadake!

サンドバッグに 浮かんで消える
憎いあんちくしょうの 顔めがけ
たたけ! たたけ! たたけ!
俺らにゃ けものの血がさわぐ

★だけど ルルル……
 あしたはきっと なにかある
 あしたは どっちだ

親のある奴は くにへ帰れ
俺とくる奴は 狼だ
吠えろ! 吠えろ! 吠えろ!
俺らにゃ 荒野がほしいんだ

★だけど ルルル……
 あしたはきっと なにかある
 あしたは どっちだ

少年院の 夕焼け空が
燃えているんだ ぎらぎらと
やるぞ! やるぞ! やるぞ!
俺らにゃ 闘う意地がある

★だけど ルルル……
 あしたはきっと なにかある
 あしたは どっちだ

Sandobaggu ni, ukande kieru
Nikui anchikushou no kao megake
Tatake! Tatake! Tatake!
Oiranya kemono no chi ga sawagu

Dakedo rururu…
Ashita wa kitto nanika aru
Ashita wa docchi da

Oya no aru yatsu wa, kuni e kaere
Ore to kuru yatsu wa, ookami da!
Hoero! Hoero! Hoero!
Oiranya kouya ga hoshiinda

Dakedo rururu…
Ashita wa kitto nanika aru
Ashita wa docchi da

Shounenin no, yuuyake sora ga
Moeteirunda, giragira to
Yaruzo! Yaruzo! Yaruzo!
Oiranya tatakau iji ga aru

Dakedo rururu…
Ashita wa kitto nanika aru
Ashita wa docchi da

Sul sacco, appare e scompare
la faccia di quel tizio che odio
Colpisci! Colpisci!! Colpisci!
Dentro di me sta ribollendo il sangue di una bestia

Però ( lu lu lù…)
Ci sarà qualcosa che mi aspetta domani.
Che strada c’è per domani?

Se hai dei genitori, torna a casa tua
Se vieni con me, sei un lupo
Urla! Urla! Urla!
Voglio una terra selvaggia

Però (lu lu lù…)
Ci sarà qualcosa che mi aspetta domani
Che strada c’è per domani?

Però… ( lu lu lù…)
Ci sarà qualcosa che mi aspetta domani
Che strada c’è per domani?

Opening El campeón (america latina) + Lyrics e traduzione

Anche l’opening della versione dell’america latina de El campeón è proprio bella.

Sobre el luchador, estrellas de Neón.

Salpican de luz, las gotas de sudor.

Siempre es así pero esta noche no.

Cuando de pronto estalla un cohete dentro de mí.

Duele caer 

Duele ser el perdedor.

La cuenta atrás sentir la oscuridad brutal.

Me hacen callar, ceder

Quiero seguir, siento que en mí hay una voz que me arrastra a combatir.

Duele caer

la amargura del adiós,

pero es peor oír

palabras de falsa amistad.

Nadie me va a entender,

la soledad me sienta bien.

No quiero falsas palabras, yo sé perder.

Sul combattente, stelle al neon.

Spruzzi di luce, gocce di sudore.

È sempre stato così, ma questa notte no.

Quando all’improvviso un missile esplode dentro di me.

Fa male cadere.

Fa male essere il perdente.

Sento il conto alla rovescia, l’oscurità brutale.

Mi fanno stare zitto, cedere

Voglio continuare, sento che in c’è una voce che mi trascina a combattere.

fa male cadere

l’amarezza dell’addio,

ma è peggio sentire

parole di falsa amicizia.

Nessuno mi capirà

la solitudine mi si addice.

Non voglio parole false, so perdere.

Prima sigla Rocky Joe + testo

Sigla degli Oliver Onions (famosi per altre sigle come Galaxy Express) e alcuni film di quegli anni.

Bellissima, ma a questo giro un gradino sotto alle altre due

Ro-Ro-Ro-Rocky-Rocky-Rocky Joe X 6

Rocky è un gran campione
Rocky è eccezionale
Rocky ti fa male
Con un pugno solo lui ti stende al suolo
Rocky ha della stoffa
Suda, picchia e sbuffa
In allenamento
Batte, batte sodo, come sopra un chiodo

Rocky Joe, Sei grande
Rocky Joe, Sei forte
Rocky Joe, tu vincerai
Rocky Joe, Sei grande
Rocky Joe, Sei forte
Rocky Joe, tu vincerai per noi

Ro-Ro-Ro-Rocky-Rocky-Rocky Joe X 6

Rocky col suo vecchio
Che lo vuole grande
Lui non fa domande
Ma lavora sempre sempre veramente
Rocky fa paura
Rocky è la natura
Come un fiume in piena
Niente lascia in piedi, bisogna che lo vedi

Rocky Joe, Sei grande
Rocky Joe, Sei forte
Rocky Joe, tu vincerai
Rocky Joe, Sei grande
Rocky Joe, Sei forte
Rocky Joe, tu vincerai per noi

Ro-Ro-Ro-Rocky-Rocky-Rocky Joe X 6

Sigla seconda serie

Se la prendiamo per “una sigla” qualsiasi è perfettamente in linea con le sigle fatte con la pianola di quegli anni… Se la mettiamo a confronto con gli altri opening, perde in malomodo.

Se Ashita no joe fosse rifatto adesso ?

Questa è la sigla di un pachinko. Abbastanza in linea con le aperture moderne, epica anche se devo dire che le sigla originale nel suo essere grezzo era perfetta.

Avatar photo
Senpai Il Bestia

Manolo Macchetta legge fumetti da sempre, ma è solo con l'arrivo di Akira e della Granata Press che entra nel buco nero da cui ancora non è uscito. Senpai il bestia è il suo pet-project, dove posta il punto di vista di un GenX sui manga, Manhwa e LitRPG

Il suo blog ufficiale è https://manolo.macchetta.com

Articoli: 71

Lascia una risposta